POSIZIONE
Via J. A. Spataro 17/A- 97100 Ragusa
ORE LAVORATIVE
8.00 - 18.00

Shop

Bes e dsa, come affrontare i comportamenti “problema”. Tecniche per gestire la classe – Corso con iscrizione e fruizione gratuite

0,00

Descrizione

Organizzato e certificato da SO.GE.S, ente accreditato al Miur (Società del gruppo Orizzonte Scuola), in collaborazione con Orizzonte Scuola Formazione

L’iscrizione e la fruizione del corso sono gratuite.

Al termine delle videolezioni, dopo aver superato il test di apprendimento, è possibile richiedere la certificazione riconosciuta dal MIUR valida per il riconoscimento dell’aggiornamento dei docenti (come da direttiva ministeriale 170/2016), al prezzo di 49 euro.

Laddove non interessati all’acquisto della certificazione è possibile comunque continuare ad accedere gratuitamente al corso e avere la possibilità di visionare i contenuti per 150 giorni dal primo accesso.

Per iscriverti al corso concludi l’ordine a zero euro, per le istruzioni dettagliate sulla procedura clicca qui

Titolo dell’iniziativa formativa

BES e DSA, come affrontare i comportamenti “problema” e tecniche per gestire la classe

Sottotitolo: Bes e didattica inclusiva: organizzazione della classe

Formatore : Nobile Filippo

Tipologia iniziativa formativa: Online

Presentazione dell’iniziativa formativa

Il corso consente di acquisire competenze nella gestione dei comportamenti “problema”, così da consentire a tutti i docenti, studenti e studentesse di insegnare/apprendere in modo agevole, in un clima classe improntato a una comunicazione efficace. Nel corso vengono trattati argomenti relativi ai cosiddetti studenti con BES, tracciando una panoramica su quelle che sono le realtà della scuola di oggi. Al contempo, il corso, mira a dare elementi pratici spendibili nell’azione didattica quotidiana. Il corso dà altresì la possibilità di apprendere alcune semplici tecniche per gestire efficacemente la classe per poter lavorare in un’ottica di inclusione autentica. Mettere in condizione i partecipanti di affrontare razionalmente problemi (cioè manifestazioni di non conformità) sia di tipo tecnico che organizzativo, in modo da accrescere significativamente la probabilità di individuarne la causa vera, anche quando – come spesso accade – per le diverse esperienze di ruolo aziendale le ipotesi di causa avanzate siano molto diversificate o si configurino come un rimpallo di responsabilità. Non si tratta pertanto della semplice illustrazione di una metodologia, Costruire una mentalità propositiva a fronte dei problemi, Costruire una mentalità manageriale.

Saper affrontare un problema in maniera razionale e con metodi adeguati è una grandissima risorsa per ogni azienda: permette di ridurre il carico di lavoro evitando il re-working, permette di aumentare l’efficienza diminuendo i costi, permette di migliorare l’immagine dell’azienda e, elemento da non sottovalutare, permette di rendere l’ambiente di lavoro più sereno e focalizzato verso un obiettivo.

Ambiti specifici dell’iniziativa formativa

•        Bisogni individuali e sociali dello studente

•        Inclusione scolastica e sociale

•        Promozione consapevolezza del proprio sapere e autonomia nell’operare con il proprio sapere

•        Risoluzione di problemi posti dal contesto di riferimento

Ambiti trasversali dell’iniziativa formativa

•        Didattica e metodologie

•        Didattica per competenze e competenze trasversali

Destinatari

•        Docenti scuola infanzia

•        Docenti scuola primaria

•        Docenti scuola secondaria di I grado

•        Docenti scuola secondaria di II grado

•        Dirigenti Scolastici

•        Personale ATA

Obiettivi dell’iniziativa formativa

L’ambiente di apprendimento mutato impone una riconsiderazione dei modelli di valutazione di competenze:
Dal prodotto al processo attraverso il contesto:·

Programma sintetico dell’iniziativa formativa 

•      Comportamento problema, definizione e risoluzione

•      La didattica inclusiva

·       Caratteristiche di funzionamento di studenti con DSA, autismo, ADHD

·       Facilitatori della didattica

·       La fase di semplificazione della situazione (scomposizione di situazione complesse in situazioni più facilmente maneggevoli),

•      La fase di individuazione della causa “vera” (analisi del problema reale),

•      La fase di identificazione della soluzione “ottimale” e di presa della decisione (decision making),

·       • La fase di prevenzione dei problemi potenziali (rischi)

Anno Svolgimento 2020

Tracciamento 25 ore, il tracciamento include la fase di autoapprendimento

Metodologie

•        E-learning

Materiali e tecnologie usati

•        PC

•        Slide

•        Video

Tipologie verifiche finali

•        Test a risposta multipla

Mappatura delle competenze

Autonomia didattica e organizzativa

Progettazione partecipata degli ambienti di apprendimento

Didattica per competenze e innovazione metodologica

Didattiche collaborative e costruttive

Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento

Cultura dell’innovazione

Documentazione dell’attività didattica

Articolazione dell’iniziativa formativa

La presente iniziativa formativa vuole sostenere il docente nella profilatura del proprio bisogno formativo, con riferimento ai contenuti esplicitamente connessi alle ipotesi di miglioramento di specifiche aree del proprio profilo di competenza, quali declinate al comma n. 129, art. 1 l. n. 107/2015 e successive circolari attuative.L’iniziativa è articolata in lezione sincrona, supportate da un corredo di documentazioni rilevante.

Breve presentazione del relatore/formatore

Filippo Nobile, docente di Scienze Umane in un Liceo delle Scienze Umane; dottore di ricerca in “Storia della cultura e della Tecnica” all’Università degli studi di Palermo con una tesi di dottorato in “Autismo e relazioni d’aiuto”; è laureato in Pedagogia della Marginalità e della Disabilità all’Università di Macerata. È giornalista pubblicista, autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di articoli scientifici. Come Pedagogista, si occupa della formazione dell’uomo.