POSIZIONE
Via J. A. Spataro 17/A- 97100 Ragusa
ORE LAVORATIVE
8.00 - 18.00

Shop

Cyberbullismo: in quali ambienti virtuali, tipologie di conflitti, linguaggi utilizzati, strumenti utili per docenti ed educatori – Corso con iscrizione e fruizione gratuite

0,00

Descrizione

Organizzato e certificato da SO.GE.S, ente accreditato al Miur (Società del gruppo Orizzonte Scuola), in collaborazione con Orizzonte Scuola Formazione

L’iscrizione e la fruizione del corso sono gratuite.

Al termine delle video lezioni, dopo aver superato il test di apprendimento, è possibile richiedere la certificazione riconosciuta dal MIUR valida per il riconoscimento dell’aggiornamento dei docenti (come da direttiva ministeriale 170/2016), al prezzo di 79 euro.
Laddove non interessati all’acquisto della certificazione è possibile comunque continuare ad accedere gratuitamente al corso e avere la possibilità di visionare i contenuti per 150 giorni dal primo accesso.

Formatore: Giuseppe Sferrazzo

Tipologia iniziativa formativa: Online

Presentazione dell’iniziativa formativa

Questo corso di formazione è finalizzato a rendere i partecipanti più consapevoli delle dinamiche e delle tematiche connesse con l’uso e l’abuso delle nuove tecnologie da parte degli adolescenti, dei giovanissimi e dei nativi digitali.
Saranno trattati e affrontati temi inerenti i luoghi e gli ambienti digitali, nei quali, purtroppo, le svariate manifestazioni del cyber-bullismo, hanno maggiori probabilità di aver luogo. Grazie a questo percorso si apprendono e si conoscono, in modo chiaro e semplice, le principali tipologie di eventi conflittuali, riconoscendo le metriche di base (i linguaggi) delle più importanti App e Social usate dai giovani.
Grazie alle video lezioni e al materiale di supporto fornito, saranno date indicazioni e strumenti di supporto ai docenti/formatori/educatori, in modo che possano intercettare e riconoscere per tempo il fenomeno e, allo stesso tempo, proporre attività per la valorizzazione delle emozioni, dell’intelligenza emotiva, del rispetto interpersonale. Per questo motivo saranno presentate delle attività utili per riflettere e, soprattutto, per fare riflettere.
Il corso ci guiderà anche nella conoscenza degli elementi normativi di base utili a una prima gestione e al contrasto del cyber-bullismo.

Ambiti specifici dell’iniziativa formativa

  • Problema della valutazione individuale e di sistema
  • Inclusione scolastica e sociale
  • Gestione della classe e problematiche relazionali
  • Cittadinanza attiva e legalità

Ambiti trasversali dell’iniziativa formativa

  • Didattica e metodologie
  • Didattica per competenze e competenze trasversali

Destinatari

  • Docenti scuola infanzia
  • Docenti scuola primaria
  • Docenti scuola secondaria di I grado
  • Docenti scuola secondaria di II grado
  • Dirigenti Scolastici
  • Personale ATA

Obiettivi dell’iniziativa formativa

  1. Conoscere le principali definizioni, le dinamiche, le tipologie e gli ambienti di un fenomeno come il Cyber-bullismo.
  2. Implementare e stimolare un modello  comunicativo dell’educatore/insegnante che possa essere fondato sulla negoziazione, sulla relazione e sull’ascolto attivo, per poter più facilmente “comprendere e disattivare” le dinamiche conflittuali del bullismo/cyberbullismo.
  3. Acquisire conoscenze sulla psicologia e sulla fenomenologia della nuova Comunicazione digitale e, soprattutto l’impatto che essa può avere su giovanissimi e adolescenti.
  4. Acquisire elementi conoscitivi di base relativi alla normativa per il contrasto del Cyberbullismo.
  5. Stimolare un’elaborazione critica circa la diffusione equilibrata e l’utilizzo etico di internet tra i nativi digitali, prevenendo comportamenti ad alta criticità e violenza come il sexting e il cyber-stalking.

Programma sintetico dell’iniziativa formativa

Introduzione

  1. Giovani e tecnologie digitali
  2. Il bullismo diventa «cyber-bullismo»
  3. Identikit del cyber-bullo
  4. Luoghi e ambienti digitali, analisi delle 10 App più a rischio , parte I
  5. Luoghi e ambienti digitali, analisi delle 10 App più a rischio , parte II
  6. Le App per fronteggiare il cyber-bullismo
  7. Il Sexting
  8. Le più gravi modalità di attacco
  9. Le strategie per prevenire:  soft skills e educazione all’utilizzo dei media.
  10. Empatia ed emozioni all’epoca dei Social
  11. Migliorare la Comunicazione
  12. Il fenomeno degli Hikikomori
  13. Cyberbullismo e legislazione
  14. Le strategie a Scuola, il “circle time”

Anno Svolgimento: 2020/2021

Tracciamento   25 ore, il tracciamento include la fase di autoapprendimento

  • Metodologie
  • E-learning

Materiali e tecnologie usati

  • PC
  • Slide
  • Video
  • Web

Tipologie verifiche finali

  • Test a risposta multipla

Mappatura delle competenze

  1. Con il «Il fenomeno del cyberbullismo» si raggiunge l’obiettivo primario di rendere le risorse partecipanti al progetto più consapevoli e preparate relativamente ai temi e alle dinamiche conflittuali della moderna Comunicazione Social.
  2. Con il Corso «Il fenomeno del cyberbullismo» ci si avvicina all’universo complesso e articolato della Comunicazione online che può generare problematiche come (bullismo e cyberbullismo); si apprendono e si conoscono, in modo chiaro e semplice, le principali tipologie di eventi conflittuali, sia in Rete che non. Si conoscono le metriche di base delle più importanti App e Social usate dai giovani.
  3. Con il Corso «Il fenomeno del cyberbullismo» si approfondiscono le tematiche connesse con l’uso e l’abuso delle nuove tecnologie da parte degli adolescenti nativi digitali e si propone, come obiettivo principale, quello di fornire gli strumenti e le tecniche utili al lavoro di prevenzione e contrasto dei docenti/formatori/educatori, come le attività per la valorizzazione delle emozioni e dell’intelligenza emotiva.

Breve presentazione del relatore/formatore

Giuseppe Sferrazzo è un Formatore, Coach e Consulente di Comunicazione efficace, Comunicazione non violenta e Public Speaking. Laureato in Filosofia con il massimo dei voti ha conseguito due Master, uno in Comunicazione e un altro in Bisogni Educativi speciali del bambino (BES).
Da dieci anni, il suo impegno, sia professionale che didattico, è rivolto alla diffusione di una nuova cultura della Comunicazione che possa facilitare le relazioni in tutti gli ambiti, sia lavorativi che sociali.
Giuseppe Sferrazzo è anche esperto di Educazione civica digitale e Soft skills negli ambienti digitali.