POSIZIONE
Via J. A. Spataro 17/A- 97100 Ragusa
ORE LAVORATIVE
8.00 - 18.00

Shop

Alunni stranieri: come fare mediazione e comunicazione interculturale in classe – Corso in modalità E-book

25,00

Categorie,

Descrizione

Organizzato e certificato da SO.GE.S, ente accreditato al Miur (Società del gruppo Orizzonte Scuola), in collaborazione con La casa editrice La Meridiana

Modalità di svolgimento:

Il corso è in formato e-book che potrai leggere tramite la piattaforma di Orizzonte Scuola Formazione, con test di verifica sugli apprendimenti per ogni capitolo, al termine del percorso è possibile scaricare l’attestato riconosciuto dal Ministero e valido per la formazione degli insegnanti.

Note bene:  l’e-book  è ottimizzato per la lettura su computer desktop, pc portatili, tablet in modalità schermo orizzontale, è sconsigliato l’utilizzo del telefono cellulare

Titolo dell’iniziativa formativa: Mediazione e comunicazione interculturale

Formatore: Silvia Rizzello

Introduzione al libro

Nella stesura di questo lavoro c’è un solo punto di partenza. È lo sguardo, sempre diverso ma vivo, che mi è apparso spesso smarrito e infelice, talvolta anche gioioso e positivo, di tanti bambini, giovani e adulti eredi di una o più culture in movimento nel Bel paese e incontrati al di là dei muri di un edificio scolastico. Mi riferisco a chi è venuto alla luce in Italia con uno o entrambi i genitori di un’altra cultura, ma anche a coloro che sono nati in un’altra nazione e poi si sono trasferiti con o senza famiglia nelle nostre città e paesi. Non escludo neanche gli “autoctoni” italiani coinvolti, direttamente o indirettamente, in questo andirivieni di culture dovuto proprio al transito di “menti straniere” nella quotidianità di tutti i giorni – oggi molto più presente e scontato rispetto al passato – e dato soprattutto da una mobilità reale e virtuale più facile ed immediata. Questo transito produce, non solo in Italia ma in qualsiasi luogo in cui sussistano le condizioni di cui sopra, stranierità ovvero il primo step di un processo più lungo per cui l’entrare in contatto con una persona di origine straniera, nel senso di sconosciuta, differente, implica necessariamente un confronto spontaneo quanto obbligato tra più menti; ossia fra menti di persone che già vivono in una città o paese con menti “straniere”, menti altre, di persone che nella città o paese in questione ci sono arrivate portandosi dietro vari background culturali, sociali, di vita.

Parte Prima

I concetti chiave

Pre-scriptum
Definizione sulla carta del mediatore culturale e mediatore interculturale
Una questione in termini: multiculturale, interculturale, transculturale
Un po’ di storia
L’ambiguità sul campo
Lavorare negli interstizi: la motivazione di una mediatrice interculturale.
Provenienza vs Competenza: quanto conta l’esperienza
Il valore della complementarità

Parte Seconda

Quel che accade
Il contesto scuola
Ordine e disordine
Mediazione interculturale e scuola
Tra norme, circolari e prass
L’arrivo e le differenze
L’idea di un mestiere con la bacchetta magica
In classe
L’efficacia delle in-certezze diverse
Mediatore/Insegnante.
Il benvenuto in classe.
Ruoli e modelli

Dall’accoglienza ai banchi:

  • dal mio Paese all’Italia
  • Alcuni ritratti

Parte Terza

La palestra delle differenze
Idee e proposte didattiche
Il senso della media education
Educare all’informazione come nuova frontiera interculturale
Istruzioni per l’uso
Attrezzi e consigli
La palestra delle differenze
Eco-idee (da ri-prendere) al volo

Tipologia iniziativa formativa: online

Ambiti specifici dell’iniziativa formativa

  •  Dialogo interculturale e interreligioso
  •  Inclusione scolastica e sociale
  •  Cittadinanza attiva e legalità

Ambiti trasversali dell’iniziativa formativa

  •  Gli apprendimenti
  •  Metodologie e attività laboratoriali

Destinatari

  •  Docenti scuola primaria
  •  Docenti scuola secondaria di I grado

Obiettivi dell’iniziativa formativa

  •  Acquisire competenze interdisciplinari per includere fare mediazione interculturale a scuola
  • Lettura del testo e verifica in corso di lettura/apprendimento

Anno Svolgimento: 2020

Tracciamento: 25 ore, il tracciamento include la fase di autoapprendimento.

Metodologie:

  • E-learning

Materiali e tecnologie usati

  • Ebook

Tipologie verifiche finali

  • Questionario a risposte chiuse vero / falso

Mappatura delle competenze

  • Educare alla cittadinanza attiva e responsabile
  • Sviluppare il lavoro di gruppo

Articolazione dell’iniziativa formativa

La formazione prevede lo studio individuale su materiale fornito e pubblicato dal formatore e una auto verifica in corso di lettura/studio