POSIZIONE
Via J. A. Spataro 17/A- 97100 Ragusa
ORE LAVORATIVE
8.00 - 18.00

Shop

Piano di formazione l’educazione civica: il coordinatore o il referente dell’educazione civica nella scuola italiana – Offerta per docenti e scuole

300,00

Descrizione

Organizzato e certificato da SO.GE.S, ente accreditato al Miur (Società del gruppo Orizzonte Scuola), in collaborazione con Orizzonte Scuola Formazione

La legge 92/2019 ha introdotto dall’anno scolastico 2020-2021 l’insegnamento trasversale dell’educazione civica dalla primaria alla secondaria di II grado,  mentre nella scuola di infanzia sono previste iniziative di sensibilizzazione ad una cittadinanza responsabile.

Il Ministero ritiene necessaria una adeguata formazione del personale scolastico sugli  obiettivi, i contenuti, i metodi, le pratiche didattiche, l’organizzazione dell’educazione civica declinata nelle macroaree (Conoscenza della Costituzione italiana e delle istituzioni dell’Unione europea, per sostanziare in particolare la condivisione e la promozione dei principi di legalità; Cittadinanza attiva e digitale; 3. Sostenibilità ambientale e diritto alla salute e al benessere della persona) da inserire trasversalmente nelle discipline previste nello specifico corso di studi.

La formazione, secondo quanto contenuto nella nota del 16 luglio 2020, prevede formazione per “uno dei coordinatori per l’educazione civica di cui all’articolo 2, comma 5 della Legge, individuato, sulla base dei criteri approvati dal Collegio docenti tenuto conto di quanto previsto dalla Legge, su proposta del dirigente scolastico dal Collegio stesso, con funzioni di referente.”

Il referente avrà il compito di favorire l’attuazione dell’insegnamento dell’educazione civica attraverso azioni di tutoring, di consulenza, di accompagnamento, di formazione e supporto alla progettazione nei confronti dei colleghi, secondo il paradigma della “formazione a cascata”, di facilitare lo sviluppo e la realizzazione di progetti multidisciplinari e di collaborazioni interne fra i docenti, per dare concretezza alla trasversalità dell’insegnamento.

Il corso dovrà contenere moduli formativi per una durata non inferiore alle 40 ore e che si configura come una “unità formativa” certificata, è articolato in almeno 10 ore di lezione.

Per l’attività di formazione il Ministero ha stanziato fondi specifici divisi per ogni regione che saranno gestiti dalle scuole polo per la formazione dei coordinatori delle singole istituzioni scolastiche.

Il seguente corso, organizzato e certificato da SO.GE.S, ente accreditato al Miur (Società del gruppo Orizzonte Scuola), in collaborazione con Orizzonte Scuola Formazione, risponde alle indicazioni inviate dal Ministero per la formazione dei coordinatori.

Come acquistare:

Se sei un docente puoi acquistare il corso direttamente su piattaforma. Possibile usare anche “Carta docente”

Se ad essere interessata è una scuola, è necessario contattare il nostro servizio clienti usando l’indirizzo: [email protected] Il Ministero ha stanziato appositi fondi per la formazione dei referenti

Titolo dell’iniziativa formativa:

Piano di formazione l’Educazione Civica: il Coordinatore o il referente dell’educazione civica nella scuola italiana

Il docente con compiti di coordinamento e i docenti titolari dell’insegnamento

Formatore/tutor: Antonio Fundarò

Per qualsiasi dubbio in relazione ai contenuti del corso è possibile contattare il formatore utilizzando l’indirizzo email dedicato

Tipologia iniziativa formativa: Online

Presentazione dell’iniziativa formativa

Il corso consente di acquisire quelle competenze obbligatorie previste dalla nota ministeriale numero 19479 del 16 luglio 2020, da parte del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione della Direzione generale per il personale scolastico del ministero dell’Istruzione, che contiene il “Piano per la formazione dei docenti per l’educazione civica di cui alla legge n.92/2019. La legge 92 del 20 agosto 2019 ha introdotto nelle scuole italiane di ogni ordine e grado, a decorrere dall’anno scolastico 2020-2021, l’insegnamento scolastico trasversale, tanto atteso e sofferto (vuoi anche per l’assenza di una dotazione finanziaria e di personale specializzato ad hoc, dell’educazione civica nel primo e secondo ciclo d’istruzione.
Detto insegnamento sarà integrato da iniziative di sensibilizzazione ad una cittadinanza responsabile nella scuola dell’infanzia.
Come abbiamo più volte ribadito, e come ripropone la nota “il tema dell’educazione civica assume oggi una rilevanza strategica e la sua declinazione in modo trasversale nelle discipline scolastiche” ed è, certamente una scelta “fondante” per il nostro sistema formativo, collaborando a “formare cittadini responsabili e attivi e a promuovere la partecipazione piena e consapevole alla vita civica, culturale e sociale delle comunità, nel rispetto delle regole, dei diritti e dei doveri”.

Ambiti specifici dell’iniziativa formativa:

  • Bisogni individuali del docente
  • Promozione consapevolezza del proprio sapere e autonomia nell’operare con il proprio sapere
  • Risoluzione di problemi posti dal contesto di riferimento

Ambiti trasversali dell’iniziativa formativa:

  • Didattica e metodologie nelle competenze di cittadinanza
  • Didattica per competenze e competenze trasversali

Destinatari:

• Docenti scuola infanzia
• Docenti scuola primaria
• Docenti scuola secondaria di I grado
• Docenti scuola secondaria di II grado

Il modulo formativo è rivolto innanzitutto, a uno dei coordinatori per l’educazione civica, individuato, sulla base dei criteri approvati dal Collegio docenti tenuto conto di quanto previsto dalla Legge, su proposta del dirigente scolastico dal Collegio stesso, con funzioni di
referente.
Il referente che sarà formato avrà il compito di sostenere la concretizzazione dell’insegnamento dell’educazione civica facendo leva su azioni di tutoring, di consulenza, di accompagnamento, di formazione e supporto alla progettazione nei confronti dei colleghi, secondo il paradigma della “formazione a cascata”, di facilitare lo sviluppo e la realizzazione di progetti multidisciplinari e di collaborazioni interne fra i docenti, per dare concretezza alla trasversalità dell’insegnamento.

Obiettivi dell’iniziativa formativa:

Come prevede la recente nota emanata “è necessaria una adeguata formazione del personale scolastico sugli obiettivi, i contenuti, i metodi, le pratiche didattiche, l’organizzazione dell’educazione civica declinata nelle macroaree sopra descritte, da inserire trasversalmente nelle discipline previste nello specifico corso di studi”.
Il modulo formativo si pone questo obiettivo.

Programma sintetico dell’iniziativa formativa

Presentazione del Corso

Lezione 1
I capisaldi dell’educazione civica

Lezione 2
Il buon cittadino, la storia, e gli espedienti civici

Lezione 3
L’uso corretto dell’educazione civica

Lezione 4
La partecipazione ai processi democratici, le libertà e L’educazione civica

Lezione 5
Il contesto classe e la progettazione

Lezione 6
L’apprendimento della cittadinanza in una società che cambia

Lezione 7
La cittadinanza nel progetto di educazione civica

Lezione 8
Il progetto di educazione civica

Lezione 9

I processi di monitoraggio dei Progetti di educazione civica

Lezione 10
L’apprendimento quale filo conduttore del Curriculo di Educazione civica

Lezione 11
Imparare a convivere

Lezione 12
Le competenze di cittadinanza nel curriculo di educazione civica

Lezione 13
L’educazione civica e il paradigma relativo alla costruzione del curriculo

Lezione 14
La formazione dei docenti di educazione civica

Lezione 15
Le competenze degli Insegnanti di educazione civica.

Lezione 16
L’educazione civica nella Primaria e nella scuola dell’infanzia parte 1

lezione 17
L’educazione civica nella Primaria e nella scuola dell’infanzia parte 2

Lezione 18
Il Curriculo

Lezione 19
Quale docenti utilizzare per l’insegnamento di educazione civica

Lezione 20
Le competenze da valutare, la valutazione e le rubriche di valutazione

Anno Svolgimento 2020

tracciamento 40 ore: 10 ore video lezioni 30 ore materiali auto apprendimento

Metodologie

• E-learning

Materiali e tecnologie usati:

  • PC
  • Slide
  • Video
  • Dispense

Tipologie verifiche finali:

  •  Test a risposta multipla

Mappatura delle competenze:

  • Competenze di cittadinanza
  • Didattica per competenze e innovazione metodologica
  • Didattiche collaborative e costruttive
  • Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento
  • Cultura dell’innovazione
  • Documentazione dell’attività didattica

Articolazione dell’iniziativa formativa

a) approfondire l’esame dei tre nuclei concettuali, la loro interconnessione e trasversalità rispetto alle discipline;
b) prevedere esempi concreti di elaborazione di curricoli;
c) proporre esempi di griglie di valutazione, in itinere e finali;
d) promuovere modalità organizzative adeguate ai differenti ordini e gradi dell’istruzione pubblica sia con
modalità sincrona che asincrona.

Breve presentazione del relatore/formatore:

Antonio Fundarò, uno dei venti finalisti italiani dell’atlante Italian Teacher Award a.s. 2019 – 2020, è dottore in “Scienze Politiche”, in “Scienze Giuridiche” e in “Scienze dell’educazione e della Comunicazione”; dottore di Ricerca in “Uomo e Ambiente”; in “Storia della Cultura e della Tecnica”; in “Frutticultura del Mediterraneo”.

È docente in convenzione di “Storia della Filosofia” nel Corso di Laurea in “Scienze e Tecniche Psicologiche” all’Università degli Studi di Palermo (dove ha insegnato, tra l’altro, “Scrittura della Lingua Italiana”), giornalista, formatore in numerosi ambiti territoriali.

È docente nelle scuole pubbliche italiane, in ruolo da 30 anni e nelle quali ha insegnato e insegna sia alla Secondaria di Secondo Grado (Discipline giuridiche ed economiche) che alla Primaria, sempre a tempo indeterminato. Collabora a riviste scientifiche italiane e straniere. Ha scritto più di 200 articoli scientifici e un centinaio di volumi.

Ha vinto, tra i tanti altri: il Premio della Cultura Unesco nel 2010; l’Oscar del Mediterraneo per la letteratura; il primo classificato del Premio Internazionale G. Bruno, per la raccolta di racconti “Oltre”.

É stato uno dei 50 migliori docenti italiani nel 2017 selezionato dal Ministero dell’istruzione.

È stato uno del 20 migliori docenti italiani, nel 2020, selezionato dal Ministero dell’Istruzione.